Italian

CONTRIBUTI A FAVORE DI SOGGETTI MUTILATI E INVALIDI DEL LAVORO

Che cosa sono:

Sono dei contributi economici di diversa entità destinati a soggetti mutilati ed invalidi del lavoro ed erogati per le seguenti finalità:

  • assegno di incollocamento a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati con invalidità non inferiore al 34%
  • contributo straordinario (una tantum) a favore di mutilati ed invalidi del lavoro che intraprendono un'attività in proprio
  • contributi (una tantum) per spese scolastiche a favore di mutilati ed invalidi del lavoro studenti
  • contributi (una tantum) per spese scolastiche a favore di figli e orfani di mutilati ed invalidi del lavoro
  • contributo straordinario a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati
  • assegno a favore di mutilati ed invalidi del lavoro ex titolare di assegno di incollocabilità ultra 65
  • contributi per soggiorni climatici a favore di mutilati ed invalidi del lavoro e/o disoccupati con invalidità non inferiore al 34% per un periodo non superiore ai 15 giorni nel corso dell'anno.

A chi sono rivolti:
Sono rivolti ai soggetti appartenenti alla categoria dei mutilati e invalidi del lavoro.

Normativa di riferimento: L.R. 4/2001

Chi contattare:
Le associazioni di categoria oppure il Servizio Amministrativo/Finanziario del Comune (0432/889858).

Documenti richiesti: domanda al Comune di residenza, anche tramite le associazioni di categoria (www.anmil.it).

Elenco dettagliato interventi ed importi relativi (anno 2008)
Descrizione interventi Costo intervento Euro
Assegno di incollocamento a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati con invalidità non inferiore al 34% € 80,05
Contributo straordinario (una tantum) a favore di mutilati ed invalidi del lavoro che intraprendono un’attività in proprio € 1.084,55
Contributi (una tantum) per spese scolastiche a favore di mutilati ed invalidi del lavoro studenti: <br />==> Corso di laurea <br />==> Medie Superiori <br />==> Medie Inferiori € 371,84 € 242,73 € 185,92
Contributi (una tantum) per spese scolastiche a favore di figli e orfani di mutilati ed invalidi del lavoro: <br />==> Corso di laurea <br />==> Medie Superiori <br />==> Medie inferiori € 537,12
Contributo straordinario a favore di mutilati ed invalidi del lavoro disoccupati € 542,28
Assegno a favore di mutilati ed invalidi del lavoro ex titolare di assegno di incollocabilità ultra 65enne € 1.592,76
Contributi per soggiorni climatici a favore di mutilati ed invalidi del lavoro e/o disoccupati con invalidità non inferiore al 34% per un periodo non superiore ai 15 giorni nel corso dell’anno € 20,65 giornaliere

CONTRIBUTI PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Contributi per gli interventi anche non edilizi necessari per l'eliminazione delle barriere architettoniche da parte di soggetti portatori di handicap totale o parziale. 

La domanda deve essere presentata prima di iniziare i lavori (dopo la presentazione della domanda al protocollo, potrà essere effettuato un sopralluogo per verificare che l'intervento non sia stato eseguito).

A intervento ultimato il richiedente porterà le fatture debitamente quietanzate. Al ricevimento del contributo regionale l'Amministrazione Comunale provvederà, entro 45 giorni, a rimborsare le fatture (per i lavori eseguiti e pagati) con i limiti stabiliti dalla legge e dal Regolamento Regionale.

Normativa di riferimento: L. n. 13/89

Requisiti richiesti: Invalidità attestata da certificato medico; la domanda deve riguardare lavori non ancora realizzati.

Documenti da presentare: domanda al protocollo in carta da bollo

Termini per la presentazione: entro il 1° marzo di ogni anno

Informazioni: Ufficio Segreteria (tel. 0432-889858) anziché Servizio Tecnico

REDDITO DI CITTADINANZA

Che cos'è

È una misura fortemente innovativa che ha l'obiettivo di rispondere ai nuovi bisogni e alle nuove povertà secondo il principio della parità dei diritti e dei doveri per tutti i cittadini.

Il reddito di cittadinanza non è un sussidio, ma una misura temporanea che presuppone un'attiva partecipazione da parte del cittadino, che è tenuto ad assumersi specifici impegni per la soluzione della situazione di bisogno. Si tratta dunque di una misura economica transitoria che ha l'obiettivo di fornire alle persone un aiuto per acquisire autonomia economica, inserimento sociale e capacità di perseguire il proprio progetto di vita.

A chi è rivolto

Possono beneficiare del "reddito di cittadinanza" i nuclei familiari, residenti in Regione da almeno un anno e che presentano un indicatore della capacità economica equivalente(ISEE), per gli anni 2007 e 2008, pari al valore di euro 5.000,00 annui.

Chi contattare:

Assistente Sociale del Comune Dott.ssa Vidotti Elisa presso il Comune di Colloredo M.A. Tel. 0432/889858 il lunedì dalle ore 10,30 alle 11,30

Presso il distretto di Buja tel. 0432/968917 o Segreteria telefonica 0432/968930

IL CENTRO RISORSA DONNA

Che cos’è:

è un centro di riferimento per le donne che sentono il bisogno di parlare di:

  • Problemi familiari
  • Rapporti con i figli
  • Rapporti di coppia
  • Problemi psicologici di vario tipo
  • Molestie e maltrattamenti.

Il sevizio, attraverso la sua attività, mira a promuovere il benessere psicologico della persona nell’ambito della famiglia e dell’ambiente sociale e di lavoro, nel tentativo di arginare e contenere condizioni di emarginazione e disadattamento.

A chi è rivolto:

è rivolto alle donne che hanno bisogno di un sostegno psicologico o di una consulenza legale. Le utenti possono rivolgersi in forma anonima alle due psicologhe operanti nel Centro, ed usufruire gratuitamente dei primi due colloqui individuali. Per le sedute successive è prevista una quota di compartecipazione di Euro 20,00.

Previo appuntamento sarà possibile usufruire gratuitamente anche di un incontro individuale con l’avvocato del Centro. Questo tipo di servizio è fruibile anche da tutte le donne che hanno bisogno di una consulenza legale, indipendentemente dalla richiesta specifica di sostegno psicologico.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

Sostegno psicologico

  • Lunedì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00
  • Martedì dalle 9:00 alle 15:00
  • Mercoledì dalle 9:00 alle 15:00
  • Giovedì dalle 12:00 alle 19:00

Consulenza legale

 

  • Ogni ultimo venerdì del mesedalle 16.00 alle 19.00

Per informazioni ed appuntamenti:

c/o Centro Sociale Residenziale

Via G. Cadorna, 50

33038 San Daniele del Friuli (tel. 0432/940115)