Italian

Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani (T.A.R.S.U.)

La Tassa smaltimento rifiuti è disciplinata dal D.Lgs. n. 507/1993 e relative modifiche ed integrazioni.

Il presupposto della Tassa è costituito dall’occupazione o detenzione di locali ed aree nei quali la presenza dell’uomo comporta, di regola la formazione dei rifiuti.

Il Comune di Colloredo di M.A. ha deliberato:

il metodo di tassazione che è determinato:

per le abitazioni, in base a due parametri:

a) metri quadri della superficie occupata e tassabile

b) numero degli occupanti.

per le attività commerciali, artigianali, professionali, ecc., esclusivamente in base al parametro dei metri quadri;

la riclassificazione dei locali  e delle superfici tassabili in macro-categorie, categorie e sottocategorie e l’individuazione dei relativi indici di produttività specifici;

la misura della percentuale di copertura del costo complessivo del servizio che si intende conseguire con il gettito tariffario, pari al 95%.

La Tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono gli immobili con vincolo di solidarietà nei confronti dei componenti del nucleo familiare.

A tal fine i contribuenti sono tenuti a presentare al Comune apposita denuncia entro il 20 gennaio dell’anno successivo a quello di inizio occupazione o detenzione.

La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi, qualora le condizioni di tassabilità siano rimaste invariate; in caso contrario, l’utente è tenuto a denunciare, nelle medesime forme, ogni variazione  relativa ai locali ed aree, alla loro superficie e destinazione che comporti un maggior ammontare della tassa o comunque influisca sull’applicazione e riscossione del tributo in relazione ai dati da indicare nella denuncia.

L'obbligo del pagamento decorre a partire dal bimestre solare successivo a quello di inizio dell’occupazione; l’obbligo cessa, invece, a decorrere dal bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cessazione.